Fantasie tropical che passione!

Mi rendo conto che non c’è niente di creativo nell’indossare semplicemente un abito. E’ pur vero che io faccio un lavoro d’ufficio e di tutt’altro genere rispetto a quello della moda in cui si richiede, spesso e volentieri, almeno nell’immaginario collettivo, un abbigliamento “normale”. Curato va anche bene ma stravagante destabilizza.

Continua a leggere

Annunci

Ebbene sì: questo è il mio preferito.

11667022_949071101875321_1977544250_n

12032372_949071131875318_2097800220_n

I pantaloni ve li ho già presentati sulla mia pagina Fb; magari non sono immediatamente…come dire? Comprensibili? Ma questo, dei tre che vi ho presentato, è il look che di gran lunga preferisco proprio grazie ai pantaloni, i veri protagonisti: non vengono minimamente messi in ombra dagli accessori, seppure tutti belli e scelti con cura.

Io ho avuto molto tempo per farci l’occhio perchè seguo Aniye By anche su Instagram e sono vari mesi che li propongono. All’inizio storcevo il naso, poi mi sono piaciuti sempre di più e, appena arrivati in negozio, presi!

12516479_949071141875317_798724359_n

Mio marito, invece, vedendo le foto, me li ha subito bocciati. Ancora non sa che li ho proprio comperati. Lo imparerà qui. ❤

12421450_949071091875322_706049456_n

12498932_949071061875325_749892392_n.jpg

Altro look che mi è piaciuto in previsione della bella stagione.

In realtà i look sono due, ottenuti con lo stesso vestito.

Continua a leggere

Un pò di cromoterapia.

Non vi dico l’umore che avevo stamattina. Se poi ci aggiungiamo il freddo che invece di diminuire aumenta, il grigio del cielo e il nero dell’abbigliamento…..c’era veramente da strapparsi i capelli per la disperazione!

Continua a leggere

Principio di disintossicazione dal nero.

Per me l’inverno significa resistere al freddo. Stop.

Da più sbarba compravo tutto ciò che di più vivace ci fosse; quando era ora di vestirsi molto, però, facevo fatica ad abbinare tutti gli strati, specie se si aveva una mamma che non era Speedy Gonzales a fare i bucati e di mio non mi è neanche mai passato per l’anticamera del cervello di imparare. Molto meglio poter dare la colpa a lei se qualcosa andava storto. 🙂

Continua a leggere